La nostra storia

Tutto ha inizio nel 1970 quando Sergio Tegon, forte dell’esperienza maturata nei più importanti Gruppi della moda italiana, decide che è giunto il momento di intraprendere una sfida tutta sua. L’imprenditore sa bene che mettersi in proprio significa anche mettersi in gioco, ma la sua passione per la moda, unita alla conoscenza delle tecniche sartoriali e del mercato, lo lanciano in un’avventura destinata a consolidarsi in una realtà di grande successo commerciale e d’immagine. I cinquant’anni di storia del Gruppo percorrono le tappe di una storia tutta italiana, con una moda in continua evoluzione, destinata a imporre il ‘Made in Italy’ nel mondo. L’azienda di Venezia, che per cultura e mentalità è sempre stata aperta al cambiamento, è riuscita ogni volta ad anticipare in modo intuitivo gusti e tendenze, proponendo collezioni che hanno ottenuto un crescente riscontro di pubblico. Seventy è un marchio dedicato a una clientela attenta che premia l’alta qualità della tradizione sartoriale, pronta a sorprenderti con inaspettati dettagli innovativi. Il suo stile, tutto italiano, ha rivelato un grande potenziale anche all’estero, dove l’azienda si sta espandendo verso nuovi mercati. Il testimone passa ora ai tre figli, che hanno ereditato la stessa passione e talento del padre: Pierpaolo è l’Amministratore Delegato della Società, Francesca è la Creative Director di Styling e Comunicazione, e Giovanna è la Responsabile delle Relazioni Commerciali. E’ una nuova generazione che parla e soprattutto ascolta i linguaggi contemporanei e gli stili di vita che verranno. E’ in quest’ottica che è nato 19.70, un marchio easy-chic rivolto a un pubblico femminile, nomade e giovane, che vuole esplorare i nuovi linguaggi dello stile non convenzionale. L’ingrediente segreto della crescita del Gruppo, in questa ricetta di successo, è sempre e solo uno: la qualità. Una qualità totale, perseguita in ogni tappa della filiera produttiva e commerciale, e curata in tutti i più piccoli dettagli. I prossimi cinquant’anni saranno un’altra grande sfida, ma il Gruppo Ca’ da Mosto è già pronto a cavalcarla con una visione chiara e degli obiettivi di crescita che porteranno la Società ad espandersi nei mercati chiave del mondo.


PHYLOSOPHY
Venezia, nata sull’acqua, non poteva che sviluppare una cultura liquida. Le tendenze in fatto di arte, architettura, cinema, design, tecnologia e moda - da sempre - si danno appuntamento proprio qui. Ed è proprio all’interno di questa cornice aperta e senza confini che è nato Seventy Venezia, un marchio che, per cinquant’anni, s’è imbevuto della cultura e bellezza di una città che sfugge a ogni definizione. Una città amata da chi ama il bello. E che nella bellezza intravede la tessitura e le trame del mondo. Lo stile Seventy ha inventato un mix unico e originale di ingredienti che sa essere personale, raffinato, sottile, ma al tempo stesso dinamico, innovativo e disobbediente alle regole. Il nostro brand riporta Venezia nel suo logo: questo è il nostro tributo a un’ideale di eleganza senza tempo, un riflesso sull’acqua che illumina i dettagli invisibili e preziosi delle nostre creazioni. Seventy Venezia è una linea in costante evoluzione, pronta ad anticipare lo stile dinamico di chi non smette mai di viaggiare - a Venezia, in Italia, o in giro per il mondo – perché è proprio il movimento che genera energia, idee, ispirazione e la vera idea di moda.

1970
Seventy presenta la sua prima collezione.

Quello stesso anno i Beatles pubblicano la celebre “Let it be”, il Concorde inaugura l’era dei voli supersonici e l’Apollo 13, dopo aver annullato il suo viaggio verso la Luna, riporta a casa i tre astronauti sani e salvi. I fratelli Reinhold e Günther Messner conquistano la vetta inviolata del Nanga Parbat. Il nostro Paese, dieci anni dopo il film di Pietro Germi - con un indimenticabile Marcello Mastroianni - conquista il divorzio all’italiana.

1980
Seventy presenta la sua prima collezione.

Quello stesso anno i Beatles pubblicano la celebre “Let it be”, il Concorde inaugura l’era dei voli supersonici e l’Apollo 13, dopo aver annullato il suo viaggio verso la Luna, riporta a casa i tre astronauti sani e salvi. I fratelli Reinhold e Günther Messner conquistano la vetta inviolata del Nanga Parbat. Il nostro Paese, dieci anni dopo il film di Pietro Germi - con un indimenticabile Marcello Mastroianni - conquista il divorzio all’italiana.

1980

Nasce Ca’ da Mosto, Holding della famiglia Tegon, dove in seguito confluiranno i brand Pepper, Moncler, Henry Cotton, Cerruti 1881 e altri ancora.

Umberto Eco pubblica il Nome della Rosa; il romanzo è un successo mondiale, con 50 milioni di copie, tradotte in 40 Paesi. Alla 3M, nel tentativo di produrre un super-adesivo, Spencer Silver per errore inventa il post it. Nasce il Pac Man che, in poco tempo, si mangia tutti gli altri videogiochi.

John Lennon è ucciso da cinque colpi di pistola. Il gruppo rock dei Led Zeppelin si scioglie.

1990

Nasce Ca’ da Mosto, Holding della famiglia Tegon, dove in seguito confluiranno i brand Pepper, Moncler, Henry Cotton, Cerruti 1881 e altri ancora.

Umberto Eco pubblica il Nome della Rosa; il romanzo è un successo mondiale, con 50 milioni di copie, tradotte in 40 Paesi. Alla 3M, nel tentativo di produrre un super-adesivo, Spencer Silver per errore inventa il post it. Nasce il Pac Man che, in poco tempo, si mangia tutti gli altri videogiochi.

John Lennon è ucciso da cinque colpi di pistola. Il gruppo rock dei Led Zeppelin si scioglie.

1990

Il brand Seventy diventa il fulcro dell’attenzione del Gruppo che da qui inizia, con successo, l’espansione ai mercati internazionali. La moda italiana conquista il mondo.

Giuseppe Tornatore ottiene l’Oscar come miglior film straniero con una pellicola sul Cinema… Paradiso. L’invasione irachena del Kuwait scatena la Guerra del Golfo mentre la Germania torna unita dopo la caduta del Muro di Berlino. Cade anche il muro della prigione per Nelson Mandela, liberato dopo 27 anni di carcere. Quattro anni più tardi sarebbe diventato Presidente del Sudafrica.

2000

Il brand Seventy diventa il fulcro dell’attenzione del Gruppo che da qui inizia, con successo, l’espansione ai mercati internazionali. La moda italiana conquista il mondo.

Giuseppe Tornatore ottiene l’Oscar come miglior film straniero con una pellicola sul Cinema… Paradiso. L’invasione irachena del Kuwait scatena la Guerra del Golfo mentre la Germania torna unita dopo la caduta del Muro di Berlino. Cade anche il muro della prigione per Nelson Mandela, liberato dopo 27 anni di carcere. Quattro anni più tardi sarebbe diventato Presidente del Sudafrica.

2000
Debutta la collezione 19.70 dedicata al giovane pubblico dei nomadi digitali: una generazione che ama viaggiare. Anche quando è ferma.

Allo scoccare del XXI secolo, il Millennium Bug rischia di mandare in tilt tutti i computer del mondo. Ma ciò, per fortuna, non accade. L’equipaggio numero uno intanto prende dimora nella Stazione Spaziale Internazionale, la prima casa extraterrestre costruita dall’Uomo. Lascia la Terra anche Charles Schulz, l’indimenticato papà di Snoopy e Charlie Brown.

2010
Debutta la collezione 19.70 dedicata al giovane pubblico dei nomadi digitali: una generazione che ama viaggiare. Anche quando è ferma.

Allo scoccare del XXI secolo, il Millennium Bug rischia di mandare in tilt tutti i computer del mondo. Ma ciò, per fortuna, non accade. L’equipaggio numero uno intanto prende dimora nella Stazione Spaziale Internazionale, la prima casa extraterrestre costruita dall’Uomo. Lascia la Terra anche Charles Schulz, l’indimenticato papà di Snoopy e Charlie Brown.

2010
Parte il progetto Retail D.O.S., con l’apertura di negozi monomarca.

Venezia battezza Giorgia Boscolo come prima donna gondoliere della storia. Nasce Instagram, il social network destinato a cambiare il modo in cui ci rappresentiamo e vediamo il mondo. Il film Avatar di John Cameron conquista ben 11 Oscar e Liu Xiaobo, docente universitario e attivista per i diritti umani, vince un premio ancora più ambito: il Nobel per la Pace.

2020
Parte il progetto Retail D.O.S., con l’apertura di negozi monomarca.

Venezia battezza Giorgia Boscolo come prima donna gondoliere della storia. Nasce Instagram, il social network destinato a cambiare il modo in cui ci rappresentiamo e vediamo il mondo. Il film Avatar di John Cameron conquista ben 11 Oscar e Liu Xiaobo, docente universitario e attivista per i diritti umani, vince un premio ancora più ambito: il Nobel per la Pace.

2020
Il Gruppo celebra mezzo secolo di moda e costume. Parte il progetto Seventy 3.0.

L’anno bisestile è segnato dall’arrivo della pandemia. Il Coronavirus contagia il mondo intero. L’Italia dimostra il suo eroismo in un momento di grande difficoltà, e la sua gestione dell’emergenza diventa modello operativo a livello internazionale. Nostradamus predice un nuovo Re d’Inghilterra e un altro sbarco sulla Luna. Nella Costellazione della Lepre gli scienziati scoprono Gliese 229, un pianeta extrasolare, che sarà ribattezzato Super Terra.

Il Gruppo celebra mezzo secolo di moda e costume. Parte il progetto Seventy 3.0.

L’anno bisestile è segnato dall’arrivo della pandemia. Il Coronavirus contagia il mondo intero. L’Italia dimostra il suo eroismo in un momento di grande difficoltà, e la sua gestione dell’emergenza diventa modello operativo a livello internazionale. Nostradamus predice un nuovo Re d’Inghilterra e un altro sbarco sulla Luna. Nella Costellazione della Lepre gli scienziati scoprono Gliese 229, un pianeta extrasolare, che sarà ribattezzato Super Terra.

Seventy è il marchio principale dell’azienda veneta. Disegnato da un team creativo che fa capo a Francesca Tegon, figlia del fondatore Sergio, è declinato in due collezioni: la linea femminile e quella maschile. Chic per il giorno, glamour per la sera Seventy Donna vuole vestire una donna contemporanea, che ama indossare capi ricercati, realizzati con tessuti di alta qualità, dai tagli sofisticati. E, al contempo, ha uno stile che ben si adatta alle esigenze della quotidianità: i look Seventy Donna sono pensati per essere indossati da mattina a sera, senza mai perdere appeal. Gli accessori, segmento che per Seventy rappresenta ancora un complemento all’abbigliamento, possono aiutare a caratterizzare la mise rendendola più chic per il giorno e più glamour per la sera. Tra i capi più iconici del brand ci sono senza dubbio i capispalla: dai cappotti impreziositi da dettagli in pelliccia ai piumini, più pratici ma ugualmente eleganti. La collezione Seventy Uomo spazia dai completi sartoriali alla maglieria fino ai capispalla tecnici. Così come la linea donna, la collezione maschile comunica i propri valori ad un pubblico trasversale per età e nazionalità. L’attenzione alla qualità, il focus sul cliente e sulle sue esigenze – dalle anticipazioni dei trend a pezzi senza tempo, passando per la garanzia di una vestibilità che sia il più possibile attuale e funzionale allo stesso tempo – sono due dei valori cardine di Seventy. Il marchio 19.70 vanta un’attitudine easy chic: la collezione, dal pricing inferiore rispetto alla main collection Seventy, è perfetta per interpretare la quotidianità femminile con le sue sfide e le sue esigenze, in modo mai banale. La linea segue forme pulite, fresche, facili da interpretare a tutte le età.

Un viaggio, l’album di ricordi,
istantanee catturate attraverso finestre aperte
su canali e calli veneziane, un luogo dove rifugiarsi
e ritrovare tempo e tempi dimenticati.
Femminilità, intensità, sensualità,
parole che raccontano l’universo Seventy Venezia.